30 SET/1 OTT – VIA ALLE DANZE

SERIE A2

CARUGATE VS CUS CAGLIARI (sabato 30, ore 16)

QUI CARUGATE – Si riparte da un nuovo sponsor, un nuovo coach e una squadra quasi del tutto rivoluzionata. Si volta pagina, Carosello Carugate compie 50 anni: per questo, la stagione sarà speciale. L’ingrediente fondamentale resta sempre l’entusiasmo, ce ne sarà tanto per l’esordio contro il Cus Cagliari. La squadra, allenata da un veterano come Federico Xaxa, ha costruito un solido roster per poter raggiungere una salvezza tranquilla, magari anche qualcosa in più. Stessi obiettivi per Carugate, segnale che sarà una partita aperta a ogni risultato. Le padrone di casa vogliono iniziare bene davanti al proprio pubblico, le sarde tenteranno il colpaccio per prendere subito fiducia. La chiave sarà Chiara Rossi, il playmaker attorno alla quale Cagliari è stata costruita. Interessante la lunga Tomasovic, numero cinque atipico con un gioco perimetrale molto efficace e che con Caldara compone una coppia tra le più affidabili della A2 sotto canestro.

COACH PICCINELLI: “Vogliamo vincere, poche storie. L’equilibrio sarà la chiave della partita. Il loro roster è costruito per fare bene e giocare un campionato tranquillo. Se riusciamo a limitare la regia di Chiara Rossi, avremo buone chances. Il nostro nuovo acquisto Zolfanelli? Avevamo bisogno di una guardia come lei, forte nelle penetrazioni in area, ottima in alternanza o magari in coppia con Laura Rossi che invece preferisce il tiro dai 6.75; ora il reparto è al completo e ci può dare parecchie alternative a livello offensivo””.

A questo link la nostra “Pink Preview” per Carugate in versione sfogliabile:

COSTA VS ALPO (sabato 30, ore 21)

QUI COSTA – Dopo i playoff della scorsa primavera, superando un turno, e la Coppa Italia vinta a marzo, torna in campo Costa dopo un’estate con meno cambiamenti della precedente: si può quindi ripartire dall’identità e dalle certezze costruite nella passata stagione. E il precampionato ha già dato un bel segnale, con la vittoria in Coppa Lombardia.

Già un test importante quello del debutto casalingo per la B&P: intanto perché la formula, con la promozione diretta per la prima, aumenta il peso specifico di ogni partita (e Costa deve trovare più continuità rispetto allo scorso anno); poi perché le veronesi di Alpo sono tra le squadre più rinforzate dal mercato, avendo inserito elementi di primo piano per la categoria. A favore di Costa c’è il maggior rodaggio rispetto al rinnovato team ospite, ma qualche problema fisico non consentirà alle masnaghesi di essere in condizioni ideali.

COACH PIROLA: “Una partita subito iper-tosta: Alpo ha un quintetto con 3 elementi che vengono dall’A1 (Mancinelli, Dell’Olio, Zampieri) e due nomi di primo piano di A2 (Vespignani e Ramò). Il loro limite può essere di doversi ancora conoscere, quindi proveremo a metterle in difficoltà per vedere se avranno le risorse per uscirne. Amano giocare in contropiede ma hanno anche varietà di soluzioni a metà campo. Noi abbiamo Baldelli in forte dubbio, Meroni che si è girata la caviglia, Visconti in recupero dall’infortunio al mignolo, e anche qualche 2002 acciaccata. Puntiamo comunque sulla solidità del nostro collaudato modo di giocare insieme”.

A questo link la nostra “Pink Preview” per Costa in versione sfogliabile:

SELARGIUS VS SANGA MILANO (venerdì 28, ore 16)

QUI SANGA – Tempo di esordio per il Ponte Casa d’Aste che inizia il proprio campionato in trasferta a Selargius, in anticipo pomeridiano di venerdì: diretta video sulla pagina facebook Directa Sports Live TV.

Campo da sempre difficile per le Orange che arrivano all’appuntamento a dir poco incerottate. Mancheranno le due principali bocche da fuoco, capitan Maffenini e Sara Canova, e l’avversaria è di tutto rispetto. Le sarde hanno mantenuto una parte consistente del roster dello scorso anno: l’esperta capitana Lussu, la giovane promessa Gagliano oltre alle veterane Laccorte ed Arioli. Alla corte di coach Staico sono approdate Masic e, soprattutto, Fabbri, centro di 197 centimetri dall’ottimo pedigree che potrà creare non pochi problemi alle lunghe Orange.

COACH PINOTTI – “Gli infortuni di Maffenini e Canova ci hanno tolto molti punti dalle mani e costretto a fare diversi aggiustamenti. Le ragazze stanno però rispondendo bene in allenamento, c’è voglia di combattere le avversità. Sappiamo che non sarà un esordio facile, Selargius ha centimetri ed esperienza con Fabbri e tanta pericolosità sulle esterne con Arioli e Masic, dovremo fare una gran partita nelle rotazioni e negli aiuti difensivi. E mi aspetto anche un salto di qualità della panchina: avremo bisogno dell’aiuto di ognuna di loro, credo sia una grande occasione per dimostrare la crescita e la voglia di emergere per tutta la squadra”.

 

SERIE B (“Opening Day” in sede unica a Costa)

MILANO BK STARS VS GIUSSANO (domenica 1, ore 12)

QUI STARS – Dopo il primato nella scorsa stagione regolare, e l’uscita in semifinale-playoff, nuovo inizio per Milano Basket Stars che debutta contro Giussano nella prima gara domenicale dell’Open Day di Serie B, palla a due alle ore 12 sul parquet di Costa Masnaga. Partita tutt’altro che agevole per le ragazze milanesi, le brianzole hanno mantenuto alcune delle protagoniste dell’ottima stagione scorsa (Pozzi, Salzillo e De Cristofaro su tutte), e rimpiazzato le partenti Ceppi, Gaverini e Bussola con l’ex di turno Vitale e Viganò, lo scorso anno con Valmadrera.

Alcune novità interessanti invece in casa biancorossa: nuovo corso tecnico con Stefano Fassina; salutata la veterana Giunzioni e con il “jolly” Brioschi disponibile per un numero limitato di partite, sono arrivate a Milano Martina Baiardo, reduce dall’ottima annata a Vittuone, e Mastio, protagonista a Cagliari con la maglia della Virtus.

COACH FASSINA: “Ho trovato grande disponibilità e voglia di sacrificarsi di tutto il gruppo, ottima base di partenza quando bisogna iniziare con alcune novità. Abbiamo qualche acciacco e soprattutto necessità di costruire insieme un’identità tecnica e di squadra. C’è materiale ed entusiasmo, partiamo subito affrontando una rivale temibile ed attrezzata come Giussano, test importante da cui potremo subito ricavare delle indicazioni interessanti per continuare, con pazienza, il nostro lavoro”.

QUI GIUSSANO – Anche in casa OFG c’è un nuovo corso tecnico, con Tiziano Gualtieri, che trova un gruppo sicuramente più consapevole del proprio valore rispetto a 12 mesi fa dopo la sorprendente cavalcata che portò Giussano fino ai playoff. La perdita di colonne storiche come Gaverini, Bussola e Ceppi è compensata dall’arrivo di un elemento esperto come Elena Viganò, affidabilissima sia come realizzatrice che come giocatrice di squadra (al momento in “stand by” invece l’altra ex-Valmadrera Gatti Bergamaschi) e da un’ala d’energia come Vitale. Aggiunte interessanti da “mixare” al meglio con il solido impianto dello scorso anno, per provare a ripetersi.

Certo il “battesimo” stagionale non è dei più agevoli, dato che Milano Stars è una perenne candidata ai vertici del girone; d’altra parte però sarà utile avere già un test significativo sul proprio valore. Da verificare le incognite dell’insolito orario domenicale all’ora di pranzo.

COACH GUALTIERI: “Le nostre aspettative quest’anno sono quelle di ripeterci, speravamo di lottare per i playoff ma ora questa nuova formula scombussola un po’ i piani. Non puntiamo alla promozione perché la A2 è economicamente impegnativa, però vediamo cosa succede, ovviamente non andiamo certo in campo per perdere apposta. Le Stars hanno cambiato un po’ rispetto all’anno scorso, proprio come noi, ma sono una squadra forte che forse avremmo preferito affrontare più avanti per avere una partenza meno complicata. Anche l’orario delle 12 della domenica aggiunge ulteriori punti di domanda, ma con la nuova formula vincere le partite contro le squadre forti diventa fondamentale”.

 

B.F. MARIANO VS LODI (sabato 30, ore 18)

QUI MARIANO – Esordio nel tardo pomeriggio di sabato per il Basket Femminile Mariano Comense che contro Lodi aprirà ufficialmente la propria stagione. Sarà un roster praticamente tutto nuovo, quello che scenderà in campo sul parquet di Costamasnaga nella giornata inaugurale dell’Opening Day. La squadra brianzola infatti, diventata società satellite proprio di Costa, schiererà praticamente l’ossatura della squadra Under 18 Elite dell’anno scorso della stessa società masnaghese (insieme a Marra come unica senior marianese rimasta, e ad alcune giovani del vivaio biancoverde), già alla prova in C in maglia-Comense l’anno passato: potrebbe proporsi tra le outsider più interessanti del torneo.

Il primo scoglio da affrontare per le giovani marianesi sarà quel Lodi che proprio l’anno scorso si presentò come un cliente scomodo per tutti e guidato in panchina dall’esperto Filippo Bacchini.

COACH DE MILO: “Penso ci aspetti un match non facile, contro probabilmente una squadra di fascia alta come Lodi, formata da giocatrici collaudate per la categoria e ben allenata. Noi arriviamo da una buona preseason. Mi aspetto che le giocatrici affrontino con la giusta mentalità questo esordio, sapendo che il livello di questa categoria è buono e dovremo essere pronti sin da subito a reggere l’impatto con questo campionato”.

 

VITTUONE VS BFM (domenica 1, ore 14)

QUI VITTUONE: L’avventura del Baskettiamo nella stagione 2017/18 comincia subito in salita. Nel corso dell’Opening Day di Costa Masnaga, le ragazze allenate da Roberto Riccardi (fresco di bronzo europeo alla guida della Nazionale Under 16) affronteranno la formazione migliore di tutto lo scorso girone di ritorno e che ha visto sfumare solo in extremis il proprio sogno di promozione in A2. Le meneghine del BFM ripartono da un gruppo molto simile a quello 16/17, confermando stelle come Contestabile e Gottardi oltre che coach Petitpierre e aggiungendo elementi di primissimo valore quali Picco, da Carugate, e Contu, dalle “cugine” Stars. Vittuone, invece, punterà su un roster ancor più giovane, in cui troveranno sicuramente spazio le 2001 che hanno raggiunto la semifinale di categoria a livello italiano solo qualche mese fa. Le uniche “veterane” saranno Dal Verme e Pirola, quest’ultima però ferma ai box per infortunio.

COACH RICCARDI: «Siamo una squadra composta quasi interamente da Under 18. Seppur con a disposizione un po’ di talento, dobbiamo anche fare i conti con la giovane età e la mancanza di centimetri. Dall’altra parte avremo una squadra come il BFM, sicuramente una formazione strutturata per puntare al salto di categoria. A tutto questo aggiungiamo che per noi sarà veramente la gara “numero zero”, in qualche modo il nostro campionato comincerà dalla seconda giornata. Ovviamente in queste prime settimane ci siamo allenati, e ci stiamo allenando, tanto e duro. Abbiamo però avuto modo di giocare poco. Corsa ed energia non ci mancheranno, per il resto… Ci proveremo. L’idea dell’Opening Day? Sarà una piacevole occasione per conoscersi subito e non solo strada facendo, speso possa essere ripetuto anche in futuro”.

QUI BFM – Countdown all’inizio del campionato anche per BFM che sfiderà Vittuone nell’Opening Day di Costa Masnaga nel primo pomeriggio di domenica. Confermata quasi in blocco la squadra protagonista della splendida cavalcata dello scorso anno, culminata con la finale persa di un soffio contro la Libertas Bologna.

Al posto di Smaldone ed Odescalchi sono arrivate a rinforzare il roster milanese Carlotta Picco (gran tiratrice, lo scorso anno in A2 con Carugate) e Laura Galiano (lunga di qualità reduce dalla stagione in A2 con il Sanga). Ad impreziosire ulteriormente la campagna acquisti biancoblù l’approdo di Paola Contu, centro di grande sostanza ed ex Milano Basket Stars.

COACH PETITPIERRE: “Abbiamo cercato di iniziare un percorso, che sarà lungo, di apprendimento delle varie opzioni offensive e difensive. Preferivo un ritmo di lavoro più serrato ma vedremo di adattarci e di trovare insieme le soluzioni giuste durante il campionato. Gli esordi non sono mai facili, a prescindere dalla difficoltà che una squadra sempre ben allenata come Vittuone ti può presentare, sarà molto importante vedere la nostra reazione e capire subito dove concentrare la nostra attenzione per migliorarci”.

 

USMATE VS S. AMBROGIO MARIANO (domenica 1, ore 18)

Marino Mannis: “Ci attende una stagione difficile, così come lo è la nostra prima avversaria; una squadra che si conosce bene ed ha aggiunto Zanotti e Laura Maiorano tra le esterne, quindi qualità sul gruppo vincente in Serie C. Noi siamo ancora indietro: le uscite precampionato ci hanno dati riscontri positivi, ma anche la necessità di avere più solidità, soprattutto difensiva, nei momenti caldi delle gare”.

Usmate riparte con l’obiettivo di mettersi alle spalle un’annata poco soddisfacente: profondo restyling, per i canoni di Marino Mannis, con 3 pedine del quintetto nuove, il ritorno di Marta Gervasoni dopo un anno di stop per guai fisici e giovani interessanti da sviluppare (le ’99 Di Maio e Colombo, la 2000 Moro più le 2002 Minelli ed Urru alla prima esperienza senior); il salto di qualità passerà dalla continuità di rendimento che Valsecchi (new entry), Acquati, Bassani e Giulia Meroni sono chiamate a dare nella mini-rivoluzione usmatese.

Il precampionato ha regalato una sola vittoria, contro Canegrate, e porta dritti all’opening game contro un’avversaria che non farà sconti: il Santambrogio Mariano ha recentemente vinto la Serie C ed ha innestato Zanotti e Laura Maiorano, che garantiranno leadership ed esperienza in regia ad un gruppo solido ed ancora giovane.

 

Share your thoughts