14/15 APRILE: VIA ALLO SPRINT FINALE

SERIE A2

COSTA VS UDINE (Sabato 14, ore 21.00)

QUI COSTA- È un crescendo di emozioni, di partite senza respiro: quattro in 14 giorni. Per Costa infatti, dopo questa con Udine, c’è l’infrasettimanale di mercoledì 18, durissimo, a Crema. Poi in casa il 21 contro Cagliari e infine, il 28 a Sesto, la possibile “sfida del secolo” all’ultima giornata, con la promozione in palio. Ma lo sarà solo se la B&P riuscirà almeno a mantenere l’attuale distacco di 2 punti dal Geas, il quale intanto affronta Bolzano, Alpo (cruciale) e Selargius. È questa la situazione dopo che le Pantere hanno perso sul campo di Castelnuovo la loro imbattibilità nel girone di ritorno, durata 10 partite. Non una prestazione da dimenticare, anzi buona a tratti, ma con segnali di un calo di forma che va smentito, o risolto, per inseguire il sogno fino all’ultimo.
E prima di tutto va battuta Udine. La squadra friulana, allenata dall’ex azzurra Pomilio, ha faticato nella parte centrale della stagione, perdendo contatto con le prime; ma sta risalendo con 5 vittorie nelle ultime 6 gare, ed è motivata dalla caccia a una posizione migliore nella griglia-playoff. Ha uno degli organici più “stazzati” del girone, con una serie di elementi intorno all’1.85. Usa poco il tiro da 3 ed è raro che subisca tanti punti. A guidarla sono le ali Vicenzotti e Blazevic; oltre a loro, giovani in grado di portare atletismo e intensità. Mentre per Costa mancherà ancora Visconti; la speranza è di rivedere, col passare dei giorni, la miglior Mahlknecht, peraltro già autrice di buone cose con Castelnuovo.

COACH PIROLA. “Sì, è importante per noi recuperare fisicamente, soprattutto con le lunghe perché è vero che Udine sa alternare gioco interno ed esterno, ma il suo impatto maggiore l’ha in area. In questo aspetto possiamo soffrirla. Da non sottovalutare anche la sua capacità di correre in contropiede: dovremo stare attenti sul piano del dinamismo, cercando sì di muoverci più delle avversarie, ma restando equilibrati”.

Leggi il preview completo qui (giovanili comprese):

 

SANGA VS CREMA (Sabato 14, ore 18.00)

QUI SANGA – Gara da autentico “carpe diem” per Il Ponte Casa d’Aste Milano che riceve la visita di Crema. Sfida dagli infiniti significati per le Orange che, in un sol colpo, possono sfatare il tabù ed operare l’aggancio in classifica ai danni delle cremasche. Oltre a tenere a distanza le sempre pericolose insidie rappresentate da Marghera ed Udine. Molti quindi i motivi per dare una svolta decisa ad una stagione sin qui comunque positiva in casa Sanga. Le ospiti restano squadra di rango con il talento di Benic supportato dall’esperienza delle vari Capoferri, Caccialanza e Rizzi.
Truppa di coach Sguaizer che arriva dalla lezione imposta ai danni di Bolzano, stritolata nella ripresa da Togliani e compagne. Milano si affida al proprio orgoglio, alla capacità di trovare una Pozzecco sempre più leader nei momenti chiave. Sempre out Grassia, ancora alle prese con una caviglia dolorante, si va verso invece il recupero di Canova che finalmente può rivedere il parquet dopo la lunga sosta ai box.

COACH PINOTTI: “Sarà un’altra partita spartiacque di questa nostra stagione. Avremo di fronte una squadra che ci ha sempre creato problemi in questi ultimi campionati. Sappiamo quindi del valore delle nostre avversarie, delle loro qualità, della possibilità di dovere affrontare di nuovo la famosa zona che tanto ci diede fastidio nella gara di andata. Siamo consci però delle nostre qualità, abbiamo dimostrato, come ad esempio contro Carugate la scorsa settimana, di attaccare con efficacia anche le difese schierate più insidiose. Molto dipenderà dal nostro approccio e dalla nostra capacità di arginare le risorse offensive di Crema. Dovremo riuscire a giocare con tranquillità ed altrettanta fiducia, spero di essere riuscito in questi ultimi allenamenti a trasmettere alle ragazze questo spirito e questa mentalità”.

Leggi il preview completo qui (giovanili comprese):

 

VICENZA VS  CARUGATE (Domenica 15, ore 18.00)

QUI CARUGATE – Quattro finali. Quattro imprese vere e proprie aspettano la squadra allenata da coach Piccinelli, nella speranza possa essere sufficiente per sfuggire ai playout, che dopo le due sconfitte contro Albino e Sanga si fanno molto più vicini. Il derby al Pala Giordani è stato letteralmente da brividi, Carosello avrebbe meritato la vittoria ma il Ponte Casa d’Aste è stata più cinica, riuscendo a mantenere alta la concentrazione fino all’ultimo possesso e portando a casa la vittoria di una lunghezza, 61-60. Un ko pesante, ha detto l’allenatore biancoblu dopo la gara, che ha messo a dura prova il morale delle ragazze.
Non c’è tempo però per i rimpianti perché domenica si va a Vicenza, in casa della Velcofin, in striscia positiva da due giornate: le venete hanno espugnato Cagliari sabato scorso, 47-57 con grande prova della solita Brcaninovic, autrice di 21 punti, mentre sette giorni prima hanno schiantato la Tecmar Crema, vincitrice della coppa Italia, sugli scudi ancora la croata, per lei un altro ventello a referto con nove rimbalzi e cinque stoppate. Positiva anche la prova di Destro, per lei 16 punti e il 50% al tiro.
Una delle chiavi della partita sarà senz’altro la sfida sottocanestro, che vedrà di fronte proprio la giocatrice in prestito da Schio, nata in Germania con passaporto bosniaco, e la coppia di Carugate Zelnyte-Fabbri, la lituana è stata una delle protagoniste del derby con 20 punti e 8 rimbalzi, la giocatrice romagnola ha rifilato tre stoppate a Sanga con 7 punti, 8 rimbalzi e 5 assist. Molto dipenderà dalla vena realizzativa di Laura Rossi, 8 su 15 dall’arco nelle ultime tre partite, e Cecilia Albano, miglior realizzatrice con 12,3 punti a gara. Occhio anche a Giulia Gombac, che nelle ultime tre viaggia a oltre 12 di media con ottime percentuali al tiro.

COACH PICCINELLI: “Questa settimana abbiamo cercato di lavare via le ferite che ci sono rimaste dopo il derby, dove una vittoria sarebbe stata la giusta ricompensa per gli sforzi fatti durante la partita e in generale nelle ultime settimane, in cui stiamo producendo una buona pallacanestro ma senza riuscire a portare a casa il risultato. Ci riproveremo con Vicenza, squadra molto solida, che ha gli stessi punti di Sanga, quindi dovremo cercare di bissare la partita di sabato scorso per intensità e gioco di squadra, cancellando gli errori che abbiamo commesso, molti dei quali arrivati per stanchezza. Non ci nascondiamo, sappiamo bene che tutto dipende da noi. Lo ripeto ogni settimana ma è così che stanno le cose: tecnicamente ce la giochiamo con tutte. Il problema è nella nostra testa, dobbiamo superare i nostri blocchi psicologici che inesorabilmente subentrano nel finale di ogni partita. Dobbiamo farlo adesso, perché il tempo è contro di noi e la classifica, certo, non aiuta”.

 

SERIE B

FORTITUDO BRESCIA VS BFM (Sabato 14, ORE 21.00)

QUI BFM – Una sola vittoria manca al carnet di BFM per timbrare il secondo posto definitivo alle spalle dell’ormai promossa Varese. Titolo platonico ma non per questo meno significativo per la truppa di coach Petitpierre che cerca il ventitreesimo sigillo stagionale in casa della retrocessa Fortitudo Brescia. Giovani bresciane che danno sempre e comunque battaglia, come testimoniato dal bel successo della scorsa settimana ai danni di Usmate. Per Ranzini e compagne la possibilità di chiudere in anticipo il discorso, con ancora due giornate da disputare, nel duello a distanza con la rivale Lodi. In attesa del “mini torneo di fine stagione” (iniziativa varata per maggio) con Lodi, Varese e Giussano.
Spazio quindi anche alle più giovani, per concretizzare i progressi di Bisanzon, oltre a quelli di una sempre più convincente Cestari, protagonista di un finale di campionato in netto crescendo.

COACH PETITPIERRE: “Serve una vittoria per il secondo posto e vogliamo cercare di ottenerla già nella sfida di sabato sera contro la Fortitudo Brescia. Squadra giovane ed aggressiva che, nonostante la retrocessione, non ti regala niente mantenendo sempre l’entusiasmo di una neopromossa. Vogliamo onorare al meglio questo finale di stagione, cercare di chiudere con sole cinque sconfitte. Un dato che non ci porta in A2 ma che sicuramente valorizza i nostri sforzi, anche pensando alle tante assenze e cambiamenti forzati (mai avuto a disposizione Gottardi, la partenza di Contestabile prima e di Picco e Smaldone poi) a cui siamo stati costretti in questo lungo campionato”.

 

GIUSSANO VS FANFULLA LODI (Sabato, ore 20.30)

QUI GIUSSANO – La ripresa dopo la pausa per Pasqua è stata traumatica per Giussano che ha perso male, anzi malissimo, in casa di BF Milano. Un ko per 56-31 (19-5 il primo quarto) che non è andato giù a coach Tiziano Gualtieri che ha giudicato la prestazione come una delle peggiori in assoluto dell’anno e ha puntato il dito contro l’atteggiamento remissivo delle sue giocatrici. L’occasione per il riscatto arriva immediatamente visto che sabato sera l’Outsourcing ospiterà un’altra big del girone come Lodi.
All’andata Fanfulla si impose fra le mura amiche col punteggio di 68-56 per cui Giussano ci terrebbe molto a vincere, per “vendicare” il ko esterno e per regalare al proprio pubblico un successo contro una diretta rivale in classifica dopo quello contro Mantova. Anche le lodigiane, terze a 40 punti, vengono da una sconfitta, in casa contro Varese, già promossa in A2, per cui vorranno loro pure un immediato riscatto. E’ comunque scontato che servirà la miglior versione delle OF Girls per strappare il referto rosa…

COACH GUALTIERI: “Dopo la brutta partita contro Bfm, con Lodi ci tengo molto a vincere. Spero soprattutto che ci sia l’atteggiamento giusto, che le ragazze mi dimostrino che hanno voglia di giocare per vincere, altrimenti darò spazio alle giovani che hanno bisogno di campo e minuti per crescere. Voglio chiudere il campionato al meglio, questo deve essere lo stimolo per tutti anche se non è semplice senza obiettivi di classifica. Io do tutto, ci terrei che anche le giocatrici si impegnino al massimo. Non pretendo che si vinca per forza ma almeno che ci sia l’atteggiamento giusto”.

 

USMATE VS STARS (Domenica 15, ore 17.30)

QUI USMATE: Un’avversaria ostica per interrompere la striscia negativa: Usmate ospita Milano Basket Stars nel penultimo impegno casalingo; le gialloblu di Marino Mannis non ci arrivano nelle migliori condizioni: assente Laura Meroni, probabile forfait anche di Valentina Sala.
E l’avversaria, anche per la forza di un roster davvero profondo con le esperte Cipo Brioschi-De Gianni punte di diamante, è in corsa per un platonico 4° posto, contando su un attacco che, al di là del dato numerico non eclatante (56 punti a gara) ha tutto per mettere in difficoltà una delle migliori retroguardie del campionato come quella usmatese (51.8 punti subiti, la 4a migliore).

COACH MANNIS: “Arriviamo alle ultime 3 partite per finire una stagione con più scuri che chiari, con 2 partite consecutive in casa e finire nel migliore dei modi è l’unico obiettivo; con Milano Basket Stars non sarà semplice, non lo sarebbe stato con tutte le titolari, a maggior ragione con le assenze attuali. Confido sulla voglia delle più giovani, bramose di trovare spazio, che nelle ultime partite hanno cercato e trovato”.

QUI STARS – Dopo la beffa di Mantova altra trasferta per Milano Basket Stars che va a far visita ad Usmate. Gara storicamente molto insidiosa per le ragazze biancorosse cadute contro la truppa di coach Mannis anche durante la splendida cavalcata della scorsa stagione. Sempre pericolose dal perimetro le brianzole in particolare sul parquet amico, squadra imprevedibile reduce da una sconfitta usl campo dell’ormai retrocessa Fortitudo Brescia ma capace di rialzarsi in modo sorprendente.
Per capitan De Gianni e compagne necessaria ancora grande concentrazione e voglia di strappare un risultato positivo, sempre con l’obbiettivo di poter centrare il quarto posto nella lotta aperta con Mantova e Giussano, traguardo ancora possibile nonostante la sconfitta della scorsa settimana. Coach Fassina spera di recuperare alcune giovani per poter ampliare ancora di più le rotazioni, altro vero scopo di questo finale di campionato per la società milanese.

COACH FASSINA: “La squadra si è allenata in modo proficuo durante la settimana, un lavoro specifico anche in vista della sfida di domenica contro una squadra molto pericolosa. Massimo rispetto infatti per la formazione brianzola guidata in panchina da un coach molto preparato come Marino Mannis che può sempre riservarti qualche sorpresa. Sono molto abili a trovare ritmo offensivo, specie quando giocano in casa dove spesso sanno esaltarsi. All’andata giocammo con buona intensità per tutta la durata della sfida, attenzione quindi ad evitare di lasciare innescare le nostre avversarie in una gara dagli alti ritmi e dalle tante conclusioni perimetrali. Chiederò alle ragazze di fare uno sforzo di concentrazione molto importante viste le caratteristiche, sia tecniche che individuali, delle nostre prossime avversarie”.

 

BIASSONO VS VITTUONE (Domenica 15, ore 17.30)

QUI VITTUONE – Impegno domenicale in terra brianzola per Vittuone. L’altrettanto giovane Biassono di Martina Gargantini proverà a riacciuffare in classifica la Computer Design visto che Colombo e compagne, dopo il successo di Mariano Comense, sono lontane solo 2 punti. La squadra di Roberto Riccardi, invece, arriva da una delle prestazioni più brutte della stagione, quella interna con Bresso, caratterizzata da una partenza disastrosa e dall’incapacità di reagire, anche per colpa di percentuali decisamente non all’altezza per Dal Verme – unica in doppia cifra contro l’Opsa – e compagnia. Ritrovare lo smalto dei giorni migliori, quello che aveva portato Vittuone al settimo posto, è fondamentale per pensare di chiudere in bellezza questa stagione a cui ormai mancano solo le ultime tre fatiche. Servirà energia ma anche maggior lucidità offensiva contro una formazione molto simile, almeno in quanto a freschezza, come quella brianzola.

COACH RICCARDI: “Difficile commentare la gara che ci aspetta. Anche questa volta credo, come già successo con Bresso, che la nostra avversaria di turno possa trovare motivazioni per riscattare la sconfitta che aveva sbuto nella gara d’andata. Per quel che ci riguarda dovremo come al solito fare i conti con il solito problema dei centimetri che paghiamo all’avversario. Abbiamo provato in settimana soluzioni e situazioni nuove con le nostre “mini-lunghe” che giocano in modo più dinamico, partendo spesso fronte a canestro. Proveremo soluzioni anche in funzione degli impegni di Under 20 e Under 18.”

GIA’ DISPUTATA: BRIXIA-MARIANO 39-47 (mercoledì 11)


SERIE C

COMENSE VS CANTU’ (Venerdì 13, ore 21.15)

QUI CANTU’ – Le canturine, chiamate ad una prova d’orgoglio, venerdì 13 giocheranno in anticipo al Palasampietro di Casnate alle ore 21.15 con le padrone di casa della Polisportiva Comense. Le lariane, che sono ormai salve, cercheranno di confermare il buon momento di forma che stanno attraversando, di converso le ragazze di coach Rossi cercheranno di dimenticare la brutta prestazione offerta a Legnano e conquistare due punti salvezza.
All’andata furono proprio le furie rosse ad aggiudicarsi l’incontro, da allora però la squadra nerostellata ha osservato un’importante crescita inanellando una serie di vittorie convincenti che l’hanno allontanata definitivamente dalle zone calde della classifica. Le biancorosse che dovranno fare a meno di Lidia Arduini fino a fine stagione, necessiteranno di un approccio diverso per strappare la vittoria in quel di Casnate, e non dover passare ore di tensione in attesa del risultato del Basket Como, la cui sconfitta salverebbe comunque Cantù…

COACH ROSSI: “Nonostante la bruttissima prestazione di settimana scorsa a Legnano, l’umore della squadra pare buono. Incontriamo senz’altro una compagine molto più in forma di noi, visti anche i recenti risultati messi in mostra dalle nerostellate, tuttavia all’andata riuscimmo a batterle giocando una buona partita. In quell’occasione riuscimmo a mettere in campo grande determinazione e spirito di sacrificio, gli stessi ingredienti che ci serviranno per uscire vittoriosi dal Palasampietro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *